CERCANDO IL ROSSO

CERCANDO IL ROSSO

Sede Comunale di Sesto San Giovanni
Cercando il rosso: il video-poema-azione che racconta il Palazzo del Comune

L’architetto Alberico Barbiano di Belgiojoso, durante l’intervista legata al tema della memoria, ha citato il Palazzo Comunale di Sesto San Giovanni, che è uno delle tappe del nostro viaggio reale-metaforico all’interno della città, alla scoperta delle trame (storico, politiche, economiche, sociali, etc.) che sottendono le stratificazioni urbane.

Progettata dall’architetto Piero Bottoni e Antonio Didoni, la sede Comunale ha annesso il “Monumento alla Resistenza” nato dalla collaborazione con la scultrice polacca Anna Praxmayer. Si tratta di un bassorilievo di trentacinque metri che si conclude con la statua della Vittoria simbolo di libertà e pace. Su entrambi i lati del muro sono rappresentate le alterne vicende della Resistenza dal 1922 al 1945: Oppressione politica, Prigionia, Cospirazione, Resistenza nella città, Resistenza nelle campagne, Caduta del Fascismo, Invasione tedesca, Lager – prigioni – cimiteri, Ripresa delle armi, Resistenza nelle fabbriche, Resistenza in montagna, Vittoria della Resistenza e Pace nella democrazia.

Uno degli eventi di fine 2020 di Viva l’architettura! Arti, musica e spettacolo nella Città Metropolitana, a cura della Fondazione OAMi (Fondazione dell’ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Milano), è stata la video narrazione “Cercando il rosso” di Marcella Vanzo dove si raccontava il Palazzo Comunale di Sesto San Giovanni.

Viva l’architettura!, consiste nell’organizzazione di quattro eventi di arte, musica, teatro, letteratura e architettura che troveranno spazio in altrettanti edifici collocati in quattro differenti comuni dell’hinterland milanese: San Donato Milanese, Segrate, Sesto San Giovanni e Paderno Dugnano.

Foto e articolo di Simona Camisani

Cercando il rosso:
il video-poema-azione
che racconta il Palazzo del
Comune di Sesto San Giovanni

Seguici su
FACEBOOK

Seguici su
INSTAGRAM

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.